Terme Convenzionate
Terme Convenzionate



. . .

TERME CONVENZIONATE

La legge di riordino del settore termale n.323/2000 ha fissato termini e condizioni affinché tutti i cittadini che rispondano ai requisiti fissati possano usufruire di trattamenti termali gratuiti per contrastare specifiche patologie definite per Legge.
Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) prevede, per esempio, un ciclo gratuito di cure termali per tutti i cittadini affetti da determinate patologie, tassativamente previste dalla Legge.
Anche l'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale prevede l'accesso gratuito alle cure termali convenzionate esclusivamente per i lavoratori iscritti alla stessa Gestione. I criteri ed i requisiti per l'ammissione alle cure termali gratuite sono tassativamente previste dalla Legge.
Un altro canale per accedere alle cure termali gratuite é quello previsto dalla convenzione INAIL, l'Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro. La convenzione prevede anche il rimborso delle spese di viaggio e soggiorno per il titolare del diritto e per gli accompagnatori.
La legge di riordino del settore termale n.323/2000 ha sottolineato il fatto che il regime termale valido per gli assicurati dell’INPS si applica, allo stesso modo, anche agli iscritti ad enti, casse o fondi preposti alla gestione di forme anche sostitutive di assicurazione obbligatoria per l’invalidità, in possesso dei requisiti previsti dall’INPS per l’ammissione al medesimo regime termale speciale.
L’INPS ha comunicato inoltre che anche i lavoratori iscritti alla Gestione Separata, in modo analogo ai lavoratori dipendenti e autonomi, hanno diritto a beneficiare delle cure termali a carico dell'istituto stesso.
Quindi anche liberi professionisti, collaboratori coordinati e continuativi, incaricati della vendita a domicilio, collaboratori a progetto, lavoratori autonomi occasionali, collaboratori occasionali, associati in partecipazione con apporto di solo lavoro ed altri lavoratori tassativamente elencati, possono accedere alla convenzione speciale INPS, sempre che le cure termali abbiano la finalità di evitare, ritardare o rimuovere uno stato di invalidità e siano limitate alle sole cure per le patologie bronco-asmatiche e reumo-artropatiche.
Analogamente a quanto previsto per i lavoratori iscritti nel Fondo pensioni lavoratori dipendenti e nelle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi, anche per gli iscritti alla Gestione Separata la concessione della prestazione è subordinata al possesso dei requisiti previsti dalla legge, ossia un’anzianità assicurativa di almeno cinque anni e tre anni di contribuzione nel quinquennio precedente la domanda. Sono, comunque, esclusi dal diritto alle cure termali i titolari di pensione di invalidità a titolo definitivo e coloro che abbiano superato l’età per la pensione di vecchiaia (o che compiano l’età pensionabile nell’anno di presentazione della domanda).
Ecco uno specchietto riassuntivo delle condizioni per usufruire delle convenzioni con il SSN, l'INPS e l'INAIL, con l'avvertenza di verificare sempre con l'ente interessato il contenuto di queste informazioni, dato che la normativa è in continuo aggiornamento e le condizioni possono variare in qualsiasi momento.

SSN
1 CICLO CURE ALL'ANNO GRATUITE TRA QUELLE CONVENZIONATE
NO RIMBORSO SPESE VIAGGIO
NO RIMBORSO SPESE SOGGIORNO
CICLO 12 SEDUTE (24 IN 12 GIORNI PER APPARATO RESPIRATORIO)

INPS (O ALTRI ENTI PREVIDENZIALI OBBLIGATORI)
CURE GRATUITE SOLO PER EVITARE, RIMANDARE O RIMUOVERE STATO INVALIDITA' - SOLO ALCUNE PATOLOGIE
5 ANNI ASSICURAZIONE
3 ANNI CONTRIBUZIONE
DOMANDA ALL'INPS
SPESE SOGGIORNO A CARICO DELL'INPS SECONDO CALENDARIO
CURE A CARICO DEL SSN
13 GIORNI SOGGIORNO DI CUI 12 DI CURE

INAIL
SOLO PER MALATTIE PROFESSIONALI RICONOSCIUTE INAIL
RIMBORSO SPESE VIAGGIO (ANCHE EVENTUALE ACCOMPAGNATORE SE ACCERTATO DALL'INAIL)
RIMBORSO SPESE SOGGIORNO
CURE A CARICO DEL SSN
15 GIORNI (12 CURE+3 VIAGGIO)

DISCLAIMER



Chi Siamo

Terme Convenzionate

Contattaci


©2014 TERME LANDIA – Tutti i diritti riservati - Privacy Policy